Gp Brasile – PAGELLE

Share via email

Sempre molto bello e valido  il circuito di Interlagos. Gli organizzatori meritano un plauso per i lavori fatti sull’asfalto, avendone migliorato le prestazioni . Molto bello anche l’intervento di Piquet sul palco a fine GP, che ha riportato la F.1 ai tempi addietro, con domande rivolte ai piloti legate ad altri argomenti al di fuori della gara, rendendola più scherzosa.

Nico Rosberg – 10 Pole e vittoria senza commettere la minima sbavatura, nonostante una pressione importate da parte di Hamilton per tutta la durata della gara. Se avesse fatto meno errori durante la stagione, questo per lui sarebbe stato un mach-point notevole. Purtroppo, ha alternato prestazioni magistrali ad altre meno positive, come ad Austin, quando ha praticamente spalancato la porta al compagno

Lewis Hamilton – 9 ha commesso un errore provando a riprendere il compagno, segnando comunque il giro più veloce della gara. Per molti passaggi si sono sfidati sul filo del decimo di secondo, girando su ritmi altissimi. Ha dato del filo da torcere al compagno ed è una lotta tutta tra loro. Purtroppo solamente uno dei due può vincere, anche se entrambi si meriterebbero un premio

Felipe Massa – 9 ha commesso due errori, superando lo speed-limit e sbagliando il box, ma ha portato a termine una gara magistrale, conquistando un nuovo podio per se e la sua Williams. Ad oggi purtroppo non sono ancora in grado di controbattere la supremazia Mercedes e, anche ad Abu Dhabi, solamente fattori esterni potrebbero cambiare un risultato già scritto

Jenson Button – 8 da separato in casa (o quasi) sta dimostrando che meriterebbe una migliore  considerazione

Sebastian Vettel – 8 autore di una bella gara e porta gli unici punti in casa Renault

Fernando Alonso – 8 lotta costantemente con il coltello tra i denti, nonostante una macchina non perfetta. Oggi sono la quarta forza del mondiale, dietro a Mercedes, Red Bull e le Williams. Con il poco tempo a disposizione, sarà dura risolvere i problemi. Ancora una volta, comunque, vince la battaglia con il compagno, che ha dato un segnale di risveglio

Nico Hulkenberg – 7 porta dei nuovi punti alla sua Force India

Valtteri Bottas e Kevin Magnussen – 6 non sono stati in grado di confermare i risultati ottenuti in qualifica, perdendo il confronto con il compagni più “anzianotti”