Gp Corea – LE PAGELLE

Share via email

Archiviato anche il quattordicesimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 con l’ennesimo sigillo di Sebastian Vettel, sempre più lanciato verso il nuovo titolo, diamo qualche voto

Sebastian Vettel – arrivato a questo punto è impossibile dargli un voto, nel senso che la supremazia dimostrata in pista dalla sua Red Bull lo rende un “fuori quota” Certamente lui la sa sfruttare molto bene, ma è altrettanto fortunato perché tutte le disavventure sono racchiuse sulla #2. Dovendo dare un voto si merita un bel 9.

Kimi Raikkonen e Romain Grosjean 8 – Kimi ha fatto una gara incredibile. Probabilmente non è un uomo da qualifica e i suoi problemi fisici lo hanno rallentato, ma ha fatto una straordinaria rimonta. Altrettanto bravo il suo compagno di scuderia. Hanno girato sempre su ottimi riscontri cronometrici e la Lotus , nonostante la perdita di pedine importanti anche in termini di tecnici, sta mantenendo un buon ritmo.

Nico Hulkenberg 9 – E’ stato autore di un week end strepitoso. Ha guidato come un pilota esperto tenendo testa a due campioni del mondo del calibro di Alonso e Hamilton. Dopo tante difficoltà il team è in crescita e proprio grazie a questo risultato la Sauber ha affiancato e sopravanzato la Toro Rosso in classifica.

Lewis Hamilton 6.5 – Se non era per il problema all’ala anteriore di Rosberg, sarebbe stato dietro al suo compagno. Rispetto ad altre gare l’ho visto meno aggressivo.

Fernando Alonso 7 – di incoraggiamento. Non deve essere facile trovarsi in queste condizioni. Di questo passo anche il secondo posto nel mondiale piloti potrebbe essere a rischio

Nico Rosberg 7.5 – solo il cedimento del musetto gli ha tolto un risultato migliore. Si è trattato di una rottura anomala. Forse era stata danneggiata lievemente durante la prima fase e il carico dell’aria, uscendo dalla scia di Lewis, le ha dato il colpo di grazia. Peccato

Jenson Button 7 – Ha fatto una gara onesta gestendo una macchina che presenta non poche difficoltà. E’ riuscito comunque a restare in scia (anche grazie a due SC) a team più in forma della sua McLaren

Felipe Massa 5 – l’errore a inizio gran premio è stato da principiante. Non doveva commetterlo. Ha privato il team di punti importanti in ottica mondiale. Dopo si è ripreso però questo errore potrebbe costare caro alla Ferrari

Sergio Perez 5 – Si è trovato in una situazione fortunata perché l’uscita di scena negli ultimi giri di Ricciardo gli ha consegnato un punto. L’ho visto parecchio incostante e commettere diversi errori con frenate al limite che hanno contribuito a sollecitare e a far saltare il battistrada Pirelli

Esteban Gutierrez 6.5 – Si è difeso molto bene con una macchina che nelle ultime uscite è crescita molto, arrivando a sopravanzare una Toro Rosso, molto più lineare per tutta la stagione

Pastor Madolando 4 – Prima di criticare così pesantemente il team bisogna battere il proprio compagno. Poi sono sempre dell’idea che i problemi vadano risolti all’interno del team, e non tramite le pagine dei giornali

Ci aspetta un finale di stagione entusiasmante con lotte molto aperte tra i costruttori. Ferrari e Mercedes si contendono il secondo posto mentre Sauber e Toro Rosso infiammano la lotta per il settimo posto che, in termine di entrate, è una voce importante. Il quarto posto della Lotus è praticamente certo, così come il quinto e sesto di McLaren e Force India. Ora tutti a Suzuka