F1 | Red Bull verso il rinnovo biennale con Renault?

Share via email

Reduce dalla prima vittoria stagione col giovanissimo Max Verstappen sul tracciato spagnolo di Barcellona, la Red Bull avrebbe chiuso un accordo con la Renault per la fornitura della Power-Unit per i prossimi due anni successivi.

Dopo la telenovela della passata stagione, rischiando di restare senza un’unità motrice nel 2016 trovando la porta chiusa sia di Mercedes che Ferrari dopo il benservito dai transalpini, conclusa con il rinnovo per una stagione con la Renault sotto il marchio TAG Heuer il team di Milton Keynes aveva avviato una trattativa con la BMW, fortemente interessata a tornare in Formula 1.

L’incertezza che aleggia ancora oggi intorno ai regolamenti 2017 ha portato ad uno stallo della collaborazione, facendo pendere la bilancia verso una continuità del rapporto con la casa francese per le prossime due stagioni “La BMW avrebbe deciso di rinunciare al rientro nel Circus, vista l’incertezza sui prossimi regolamenti. Di conseguenza la Red Bull avrebbe già rinnovato la collaborazione con la Renault per le stagione 2017 e 2018, anche grazie ai buoni risultati raggiunti e alla nuova politica del team” commenta Gian Carlo Minardi “Resta il dubbio sul futuro in casa Toro Rosso: continuare con la Ferrari, passare ai Renault oppure puntare verso una soluzione più eclatante qualora venisse fatta chiarezza sui regolamenti” conclude il manager faentino

A conclusione della due giorni di test al Montmelò, i piloti Red Bull e Renault sono rimasti positivamente colpiti dalla nuova power-unit portata in pista dai transalpini