Gp Ungheria – PRESENTAZIONE

Share via email

La Formula 1 è pronta a tornare in pista, inaugurando la seconda metà di stagione. Ancora nove appuntamenti di cui uno, appunto l’Ungheria, prima della tanto attesa pausa estiva durante la quale i team potranno ricaricare le batterie dopo un inizio di stagione veramente intenso.

Arriviamo su un circuito particolare, poco più di un kartodromo e lungo appena 4 km, in cui sorpassare è veramente difficile. Pertanto sarà difficile rivedere quanto proposto in Inghilterra e in Germania, con bellissimi sorpassi e lotte. Parliamo comunque di un tracciato in cui è pericoloso uscire dalle traiettorie e le gomme, con il caldo, potrebbero giocare un ruolo importante. Per l’occasione la Pirelli porterà le mescole gialle Soft e bianche Medium, due compound abbastanza vicine come prestazioni con cui le scuderie giocheranno sulle due soste.

Mi aspetto la solita lotta in famiglia tra i piloti Mercedes, Nico e Lewis, con la Williams pronta a consolidare la seconda posizione soprattutto se la sfortuna abbandonerà finalmente Felipe Massa. La pista ci mette del tempo per gommarsi e il venerdì non sarà facile capire le posizioni, che miglioreranno costantemente fino al sabato pomeriggio. Per la conformazione del tracciato, le qualifiche giocano un ruolo importante, in quanto partire davanti significa stare lontano da possibili contatti, soprattutto con le prime due curve.

Ad oggi le forze in campo sembrano consolidate, con Mercedes, Williams, Red Bull e Ferrari. Poi a seconda del tracciato, si intromettono per la top ten outsider del calibro di Force India e Toro Rosso. Maranello dovrà pedalare in salita e Raikkonen dovrà tirare fuori le unghie per entrare nella zona punti e aiutare la scuderia.

Nel 2003 il Minardi Team F1 festeggiò insieme ad alcuni dei suoi piloti i suoi primi 300 Gran Premi in Formula 1.

Nella nostra pagina Ufficiale di FaceBook è disponibile un’ampia Gallery con le foto dei nostri Gran Premi d’Ungheria.