L’estate bollente della Formula 1

Share via email

Nel consueto appuntamento con la presentazione del Gran Premio tra le colonne del sito www.minardi.it, Gian Carlo Minardi ha voluto porre l’attenzione anche sui numerosi scenari che potrebbero aprirsi sul fronte mercato-piloti, e non solo. Per il manager faentino si prospetta un’estate incandescente con diverse pedine pronte e muoversi verso nuovi lidi, animando non poco i giochi all’interno del paddock.

I team interessati? Mercedes, McLaren, Williams e Red Bull.

McLaren: negli ultimi appuntamenti il team di Woking ha dato segnali di risvegli con Kevin Magnussen, mentre per Jenson Button si prospettano tempi duri. Il campione del mondo 2009 con la Brawn Gp è entrato nel mirino delle critiche e potrebbe essere sacrificato. Il 2015 vedrà il ritorno del colosso giapponese Honda i quali, avendo investito somme consistenti, vogliono un top-driver da affiancare al giovane Magnussen

Red Bull: Sebastian Vettel è pronto ad essere “scaricato”. Ai “bibitari” i piloti certamente non mancano e i giovanissimi Kvyat e Sainz J. (impegnato in WSR 3.5) scalpitano per un posto. Per una società che vive di marketing, e che non ha alcun interesse nella vendita di auto, è comprensibile il passaggio di testimone. Anche in un momento meno facile per il team sul fronte dei risultati, Daniel Ricciardo sta tenendo alto il contatto del brand con il pubblico. Il tedesco ha dato tutto quello che poteva, facendo toccare il cielo con un dito il suo team.

Mercedes: Hamilton non è certamente soddisfatto della sua situazione. Non credo che il team lascerà i suoi piloti liberi di lottare ancora a lungo, e presto potrebbero arrivare delle gerarchie all’interno. Hamilton ha addosso una grande pressione dovendo recuperare il gap da Nico Rosberg, attualmente al comando della classifica con 29 punti di vantaggio proprio sull’inglese.

Williams: Toto Wolff – capo Mercedes – è anche azionista della Williams, nonché manager di Bottas. Guarda caso il pit stop e la strategia di Massa sono stati a vantaggio di Valtteri. Il finlandese sta dimostrando caratteristiche velocistiche e tecniche di un certo tipo e  pertanto non mi stupirei nel vedere una possibile coppia Mercedes Rosberg-Bottas

Renault: Le novità però non riguardano solo i mercato-piloti, ma anche sul fronte motoristico non si scherza. Come già sottolineato in tempi non sospetti, la Red Bull si sta guardando in giro e i risultati dell’Austria hanno certamente riaperto le discussione, nonostante le smentite e le dichiarazioni sui rinnovi dei contratti. L’importante risultato conquistato dalla Marussia con Bianchi a Monaco, insieme alle difficoltà della Power Unit transalpina, potrebbero aver accelerato la cessione  della Caterham da parte di Tony Fernandes alla nuova cordata di investitori svizzeri e del Medio Oriente con l’ex-Minardi Christjian Albers, pronto ad assumere la gestione del team. Il discorso sulla fornitura del motore 2015 potrebbe anche essere lasciata aperta

Insomma, c’è tanta carne al fuoco e ci aspetta un’estate incandescente con tantissime novità in ottica 2015. Intanto andiamo a goderci il Gran Premio di Silverstone