F1 – GP Canada: Il commento dei protagonisti

Share via email

red_bull.jpg'Dopo aver interrotto il monopolio della Red Bull nelle qualifiche, Lewis Hamilton e la McLaren conquistano il gran premio del Canada, firmando anche la seconda doppietta consecutiva stagionale grazie al secondo posto di Jenson Button.

Un competitivo Fernando Alonso riporta la Ferrari sul podio grazie al terzo posto, mentre la seconda F10 di Felipe Massa non riesce ad andare oltre il 15mo posto dopo due incidenti (uno al via e l’altro in pieno rimonta quando è entrato in collisione con l’ex compagno Schumacher)

“E’ stato un pomeriggio incredibilmente impegnativo, soprattutto per quanto riguardano gli ultimi 20 giri, cercando di risparmiare le gomme e controllare gli attacchi di Jenson Butto e Fernando Alonso. Non è stato certamente facile.

Alonso ha fatto un grande pressing e abbiamo avuto una bella battaglia. Sul ritmo credo che la Red Bull abbia ancora un vantaggio, ma nel complesso il nostro pacchetto è più forte. Dobbiamo continuare a migliorare, come abbiamo fatto nelle ultime gare, cercando di aumentare il vantaggio. Jenson ha fatto un ottimo lavoro salendo dal quarto al secondo posto.” Conclude Lewis Hamilton.

mclaren.jpg'

“Non primo giro sono stato toccato da Felipe Massa e temevo di aver danneggiato la macchina. Per fortuna poi è andato tutto per il meglio. Il gran premio del Canada è sempre difficile per le gomme ma durante i doppiaggi sono riuscito a portare il mio vantaggio di Vettel a cinque secondi. Successivamente mi sono preoccupato di recuperare il distacco su Fernando e in fase di doppiaggio sono riuscito a passarlo. Purtroppo poi le gomme erano troppo consumate per cercare di attaccare anche Lewis. Nel complesso direi che è stato un grande fine settimana. In qualifica Lewis ha fatto un lavoro fenomenale. Speriamo che tra quindici giorni l’ordine di arrivo sia invertito!” commenta Jenson Button

Il microfono passa quindi al ferrarista Alonso “E’ bello essere ritornati sul podio e, soprattutto, essere di nuovo in grado di lottare per la prima posizione. Oggi avevamo la possibilità di vincere ma non ci siamo riusciti soprattutto perché in alcune occasioni abbiamo pagato a caro prezzo il traffico. Sono cose che succedono a tutti in gara: stavolta è toccato a noi. Se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo dobbiamo andare spesso sul podio e questo risultato rappresenta una grande motivazione per una squadra che oggi ha fatto un bellissimo lavoro, come strategia e operazioni ai pit-stop. E’ stato difficile gestire le gomme: le morbide all’inizio si sono degradate in fretta ma anche le dure hanno presentato diversi problemi di graining. Fortuantamente la nostra macchina è piuttosto gentile con gli pneumatici. In pochi si aspettavano dopo quello che si era visto in Turchia che avremmo avuto questo livello di prestazione. Ora ci sono tante novità in arrivo per il prossimo Gran Premio a Valencia: speriamo davvero che ci consentano di essere competitivi su tutti i tipi di tracciato. Non sono mai salito sul podio nella mia seconda gara di casa dopo quella di Barcellona e mi piacerebbe riuscirci fra due settimane.” Conclude Fernando

ferrari.jpg'

Niente da fare dunque per il duo Vettel e Webber (arretrato al via di cinque posizione per la sostituzione del cambio) che si deve accontentare della quarta e quinta posizione, davanti alla prima Mercedes di Nico Rosberg e alla Renault di un sempre presente Robert Kubica.

“Sono rimasto sorpreso quando alla fine del primo pit stop mi sono trovato in quarta posizione. Dobbiamo capire cosa non ha funzionato. In aggiunta nella seconda metà della corsa ho avuto un problema al cambio che mi ha costretto a rallentare. Non eravamo i favoriti, ma il nostro ritmo è stato molto buono. Non abbiamo potuto dimostrare il nostro vero potenziale. Siamo tutti molto vicini e le posizioni possono cambiare molto rapidamente. Abbiamo una macchina molto buona e guardiamo avanti” conclude Sebastian Vettel

“I pneumatici hanno giocato un ruolo fondamentale e alla fine abbiamo ottenuto il massimo. Nei primi giri i pneumatici si sono consumati eccessivamente e così ho dovuto anticipare la mia sosta. Nel secondo stint stavo controllando il distacco da Lewis, ma sul finale il mio ritmo è calato. Su questa pista è praticamente impossibile conservare le gomme e così non sono stato sorpreso quando sono rientro in pista al quinto posto. Siamo comunque stati più vicini di quanto potessimo aspettarci” commenta Mark Webber

red_bull.jpg'

“Oggi più del sesto posto non potevamo fare e per questo sono contento. E’ stato un week end difficile con una prestazione scarsa in qualifica a causa delle gomme che non hanno funzionato nel modo più corretto. Dopo aver perso diverse posizione nel primo giro per i contatti che ci sono stati ho iniziato a spingere recuperano alcune posizioni. La strategia è andata molto bene ma gestire le gomme è stato davvero difficile. Grazie a questo risultato sono salito al sesto posto nella classifica piloti” commenta Nico Rosberg

Ottimo week end per la Toro Rosso che conquista un preziosissimo ottavo posto con Sebastian Buemi e per la Force India che chiude la top ten, – e la zona punti – con i suoi due alfieri Liuzzi – Sutil. Tra i big rimangono quindi a mani vuote Michael Schumacher e Felipe Massa.

“Sono molto contento di aver segnato dei punti oggi e devo dire che non mi aspettavo di farlo cosi presto nella stagione. Un grande grazie a tutto il team che ha lavorato duramente per ottenere questo risultato. Passo dopo passo, ho migliorato le mie prestazioni, ma questo fine settimana e’ stato duro perche’ non conoscevo la pista. Mi e’ piaciuta questa gara soprattutto per i duelli che ho avuto con gli altri: credo di aver imparato un po’ sull’arte del combattimento con Michael lo scorso fine settimana a Melbourne. Verso la fine ero un po’ preoccupato sulla durata delle gomme. Ora mi sento molto piu’ fiducioso per le prossime gare.” Commenta Sebastian Buemi

“I sei punti che ho preso questo pomeriggio sono stati i miei punti piu’ difficili dell’anno. Ho avuto un grande degrado al posteriore nel primo stint, e quindi sono rientrato subito ai box. E’stata una gara ricca di azione: ho avuto una lotta serrata con Schumacher dopo la mia prima sosta e poi con Sutil. Abbiamo quasi avuto un contatto prima dell’entrata ai box. E’stata una gara difficile ma dobbiamo essere ottimisti per Valencia: il circuito dovrebbe essere adatto alla nostra vettura e avremo altri nuovi sviluppi che ci aiuteranno a migliorare il nostro ritmo.” Commenta Robert Kubica

“All’inizio è andato tutto ben e la prima sosta è stata perfetta. Una foratura poi ha compromesso tutto il lavoro. Da quel momento sono stato bloccato nel traffico e non c’è stato più nulla da fare. Sul finale ho provato a difendere la mia posizione ma avevo finito le gomme.” Dichiara Michael Schumacher

“E’ stata una gara orribile per me, in cui mi è successo davvero di tutto. Alla prima curva ho avuto un incidente che mi ha messo fuori gioco nella lotta per le prime posizioni. Ero partito molto bene ma mi sono ritrovato in mezzo a Button e a Liuzzi: quest’ultimo mi ha toccato e avete visto com’è andata a finire. Peccato ma sono cose che succedono. La macchina oggi era molto buona, come sempre accade in gara rispetto alla qualifica. Poi ho sempre avuto tanto traffico e, quando ero almeno riuscito a risalire in zona punti, c’è stato il nuovo contatto, stavolta con Michael e anche l’obiettivo minimo è sfumato. A Valencia mi aspetto di andare meglio perché ci saranno delle novità sulla F10 e spero di poter lottare per le prime posizioni.” Commenta un rammaricato Felipe Massa

Prossimo appuntamento tra quindici giorni con il gran premio d’Europa sul tracciato cittadino di Valencia dove la Ferrari porterà all’esordio una versione B della sua F10

mercedes.jpg'

NEWS CORRELATE

MINARDI_TV.jpg'[VIDEO] – Guarda le puntata di Speed dedicate al mondiale di Formula 1

red_bull.jpg' GP Turchia: Il punto di Gian Carlo Minardi

Minardi.jpg'Intervista con Gian Carlo Minardi