DOMINIO IN FRANCIA DI ANDREA KIMI ANTONELLI

Andrea Kimi Antonelli domina il secondo appuntamento del Campionato Europeo di Karting, arrivato in Francia. Nel suo turno di qualifica segna il miglior tempo, il secondo assoluto, conquistando successivamente tre vittorie in altrettante manche che gli valgono la pole position in Finale.

Il giovane pilota bolognese conquista la vittoria anche in Finale grazie ad una gara attenta e perfetta in ogni circostanza.

“Sono molto felice di tornare sul gradino più alto del podio. Il fine settimana è iniziato nel migliore dei modi e con le tre vittorie nella manche ho agguantato la pole. Durante i primi giri della Finale non ho spinto troppo, gestendo poi al meglio il vantaggio” commenta Andrea Kimi Antonio Antonelli

F1 | GP MONTECARLO, IL PUNTO DI GIAN CARLO MINARDI “DOPO 7 ANNI MERCEDES NON AL COMANDO DELLA CLASSIFICA”

Abbiamo assistito ad un fine settimana eccezionale. Personalmente le qualifiche sono state le più belle in assolute con distacchi minimi. Nel Q2 abbiamo avuto quindici vetture racchiuse in poco più di un secondo. Come succede spesso, negli ultimi cinque minuti del Q3 tutti cercano la migliore prestazione e l’errore è dietro l’angolo. Questa volta ha pagato pegno pesantemente uno straordinario Leclerc che ha riportato la Ferrari in pole position.

Peccato che non sia riuscito a prender parte alla gara, anche perché la Ferrari è in lotta per il terzo posto nel mondiale con la McLaren e avere due piloti a punti avrebbe fatto certamente comodo, piuttosto che pensare alla vittoria.

Nonostante non si siano visti sorpassi, come da tradizione a Montecarlo, questi piloti ci hanno regalato un gran premio avvincente vinto da un Verstappen perfetto e assolutamente a suo agio con la pista e con la sua vettura. Una Red Bull perfetta.

Per la prima volta, dopo 7 anni, non abbiamo una Mercedes al comando della classifica costruttori. Fine settimana decisamente sottotono per Lewis Hamilton. Può capitare un gran premio infelice, ma non mi sono piaciuti i suoi team-radio e le sue dichiarazioni post gara anche perché siamo solamente all’inizio della stagione. Stratosferico il suo giro veloce.

Stiamo assistendo ad un campionato avvincente e anche il punto del giro più veloce potrà essere determinante per il risultato finale. Sono convinto che Hamilton e Verstappen si faranno la guerra fino all’ultima corsa.

La Ferrari torna sul podio con Carlos Sainz Jr, chiudendo davanti a Lando Norris. Il pilota della McLaren conferma di essere il pilota più promettente per il prossimo futuro. Ha contrastato Sergio Perez, sottotono nelle qualifiche, ma decisamente un mastino in gara.

Finalmente Sebastian Vettel si è risvegliato dal lungo letargo. Nei due giri precedenti il pit stop ha dimostrato tutto il suo valore, riuscendo a mettere la sua Aston Martin davanti a Gasly ed Hamilton, agguantando la quinta posizione.

Un voto altissimo lo merita anche Antonio Giovinazzi. Bravissimo in qualifica e ottimo in gara. Regala il primo punto stagione all’Alfa Romeo. Ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per essere tenuto maggiormente in considerazione all’interno del team.

Salutiamo Montecarlo senza aver visto la safety car e con solamente due vetture non al traguardo: Leclerc non partito e Bottas costretto al ritiro per un problema all’interiore destra durante il pit-stop.

Gian Carlo Minardi

E’ PARTITA DA PERGUSA LA STAGIONE DI KAROL BASZ CON AUDI SPORT ITALIA

Sul circuito di Pergusa Karol Basz ha firmato il suo debutto coi colori di Audi Sport Italia, al volante della R8

Dopo il sesto posto conquistato nelle qualifiche insieme ai tema-mate Filip Salaquarda e Vito Postiglione, la 3 ore di gara dura solamente sei minuti a causa di un contatto tra Filip e l’auto gemella portandolo al ritiro prematuro.

“E’ stato un vero peccato non poter correre, ma Filip ha eseguito una manovra corretta, ma l’altro equipaggio non gli ha lascito lo spazio. Forse non si aspettava un attacco in quel punto della pista. Il risultato ovviamente è deludente ma non ci arrendiamo e siamo pronti al riscatto. Il livello del campionato è molto alto con piloti che hanno corso in F1, F2 e DTM” commenta Karol Basz

Questo fine settimana Karol sarà al Paul Richard per la 1000 Km e per il Super Trofeo Europa

MATTIA BUCCI IN GRANDE EVIDENZA A VAL VIBRATA NELL’ITALIANO KARTING

Sulla pista di casa di Val Vibrata, Mattia Bucci è stato tra i grandi protagonisti del terzo appuntamento del Campionato Italiano ACI Karting.

Con oltre 360 iscritti, Mattia si è messo costantemente in evidenza conquistando l’ottavo tempo nel turno di qualifica (54.024), concludendo successivamente le Qualifying Heats all’undicesimo posto. assoluto

In gara-1 sono tre le posizioni recuperate che gli valgono l’ottavo posto finale, la zona punti e la partenza in pole position in gara-2, dove una penalità di 5″ vanifica parzialmente il grande lavoro del fine settimana.

ph Sportinphoto Kart Photo-Agency

GIACOMO PEDRINI SUL PODIO DI VAL VIBRATA NELL’ITALIANO KARTING

Con oltre 260 iscritti, Giacomo Pedrini saluta il terzo appuntamento del Campionato Italiano ACI Karting sul tracciato di Val Vibrata festeggiando il terzo posto conquistato al termine di gara-2.
Dopo aver concluso le manche di qualificazione al sedicesimo posto, in gara-1 Giacomo rimonta sette posizioni tagliando il traguardo al nono posto. In Gara-2 guadagna ulteriori sei posizioni tagliando il traguardo al terzo posto (primo tra i Tony Kart)

F1 | GIAN CARLO MINARDI “PREMATURO L’APPRODO IN F1 DI MAZEPIN MA DIAMOGLI TEMPO”

Dopo un anno di assenza la Formula 1 torna a Montecarlo. Sarà certamente un fine settimana molto interessante considerando la lotta molto ravvicinata tra i vari team e mi aspetto una qualifica molto combattuta. Per la pole position e prima fila, salvo cataclismi, sarà una lotta tra Mercedes e Red Bull con Hamilton e Verstappen pronti a regalarci nuove emozioni. Occhio però agli outsider, pronti ad inserirsi tra le rispettive seconde guide. In questo momento Perez sta prendendo le misure con la nuova macchina e potrebbe essere maggiormente vulnerabile.

Seppur mi farebbe piacere vedere una Ferrari sul podio, credo che non sarà un risultato facile da raggiungere considerando soprattutto i pesanti distacchi pagati nei GP precedenti.

Arriviamo a Montecarlo con due  novità in casa McLaren: una livrea completamente rinnovata  per omaggiare il ritorno di un importante sponsor (segnale importante per il futuro del mondiale),  e il rinnovo del contratto con Lando Norris per ulteriori due stagioni.

In queste settimana ho sentito e letto molte critiche rivolte a Nikita Mazepin. Forse ha fatto il passo più lungo della gamba e il suo approdo nella massima serie è stato prematuro, ma emettere certe sentenze dopo appena tre appuntamenti è eccessivo. Nel recente passato la stampa aveva  criticato pesantemente Lance Stroll, che adesso tiene testa ad un quattro volte campione del mondo con all’attivo tutti e cinque i punti dell’Aston Martin. In questo momento potrebbe anche soffrire il compagno di squadra. E’ giusto dargli tempo e la possibilità di crescere.

Gian Carlo Minardi

KAROL BASZ CON AUDI SPORT ITALIA NELL’ITALIANO GT ENDURANCE

Parte dal cuore della Sicilia la stagione 2021 di Karol Basz coi colori del team Audi Sport Italia.

Questo fine settimana il ventinovenne pilota di Cracovia firmerà il debutto con l’Audi R8 GTE prendendo parte al primo, di quattro, appuntamenti del Campionato Italiano GT Endurance, arricchendo il suo impegno stagionale. Dopo la 3 ore di Pergusa, in programma domenica 23 maggio, il campionato si trasferirà al Mugello, Vallelunga e a Monza per il gran finale.

In questa nuova sfida Karol troverà Vito Postiglione, con cui aveva diviso l’abitacolo della Lamborghini nel Super Trofeo Europa conquistando il secondo posto, e Filip Salaquard.

Karol Basz “Sono molto felice di unirmi ad Audi Sport Italia e di poter correre nel Campionato Italiano Gran Turismo, insieme a tanti nomi importanti. Mi fa altrettanto piacere ritrovare Vito con cui abbiamo già condiviso nel recente passato importanti traguardi. Inoltre Filip conosce molto bene questa vettura. Pergusa è una pista insolita e la gara sarà molto lunga, ma abbiamo tutto quello che ci serve per poter lottare per la vittoria fin da subito.”

Giovanni Minardi “Siamo molto felici di questa nuova collaborazione e ringraziamo Audi Sport Italia per averci dato questa opportunità. Parliamo di una tra le più importanti case automobilistiche molto attiva nel campionati GT, che punta sui giovani. Pertanto mi fa piacere che abbiano pensato proprio a Karol, un pilota veloce e completo a 360° che ha già dato dimostrazione del suo valore e che merita di arrivare al professionismo”

Dopo le prove libere in programma sabato 22, il fine settimana entrerà a partire dalle 18:00 nel vivo con le qualifiche. La 3 Ore inizierà domenica alle ore 11:00

Andrea Kimi Antonelli in rimonta a Genk nell’Europeo

E’ partito da Genk il Campionato Europeo di Karting. Andrea Kimi Antonelli si è confermato protagonista con 12 posizioni recuperate in Finale, tagliando il traguardo al settimo posto, segnando il giro più veloce della gara.

Il fine settimana è stato condizionato dalla qualifica, coincisa con l’arrivo della pioggia proprio nel suo turno. Durante le manche recupera alcune posizioni, ma una penalità per la caduta dello spoiler vanifica in parte il lavoro.

Prossimo appuntamento in Francia, dal 27 al 30 maggio

Pf Manuela Nicoletti Photo

PUJATTI TORNA NELLA TOP 10 NELL’ITALIANO DI ADRIA.

Dopo il travagliato week end di Jesolo nella prova di apertura della serie tricolore ACI, torna la “luce’ nella stagione del pilota friulano Nicholas Pujatti che riesce a chiudere nella TOP 10 Gara 2 della seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting disputatasi lo scorso week end sul tracciato di Adria (RO). Per il pilota del Team PRK la gara veneta rappresentava un banco di prova per cercare di uscire dell’empasse tecnica che lo attanagliava da alcune gare. Grazie dunque al grande impegno del pilota e del suo team le cose sono andate migliorando, consentendo al giovane Nicholas di tornare a lottare con i protagonisti della categoria X30 Senior. Dopo aver ottenuto il dodicesimo tempo di gruppo nelle qualifiche Pujatti chiudeva 6 e 18esimo (con una penalita’) le due manche andando a scattare in Gara 1 19esimo. Malgrado la posizione di partenza non fosse di sicuro delle milgiori, il friulano lottava con i denti riuscendo a recuperare 5 posizioni e chiudendo dunque 14esimo. Scattato nella stessa posizione di Gara 2 Nicholas confermava i progressi e il buon passo gara guadagnando ulteriori posizioni e strappando una decima piazza assoluta (su 48 piloti iscritti).

Nicholas Pujatti: “Per fortuna siamo riusciti a migliorare il nostro passo gara che, pur non essendo ancora come i velocissimi sicuramente e molto piu’ vicino rispetto al passato. Con il team stiamo lavorando molto ogni gara e contiamo nel corso della stagione di lottare sempre piu’per le posizioni di testa. Adesso aspettiamo la prossima gara di Val Vibrata.”
Pujatti tornera’ in pista per il suo prossimo impegno agonistico sara’ a Val Vibrata (TE) il prossimo week end per la terza prova del Campionato Italiano ACI Karting in programma fra due settimane.

GP SPAGNA | IL PUNTO DI GIAN CARLO MINARDI “MERCEDES-HAMILTON INARRESTABILI”

Anche se non c’era bisogno di questa ennesima conferma, Mercedes e Lewis Hamilton hanno dato una nuova dimostrazione della loro supremazia, vincendo il gran premio di Spagna davanti ad un altrettanto ottimo Max Verstappen che con la Red Bull ha tentato il tutto per tutto per provare a ribaltare una situazione non facile.

Così come in Portogallo, abbiamo nuovamente assistito ad una bella sfida (questa volta a tre) per il punto del giro più veloce tra Verstappen, Bottas e Perez. Questa volta l’olandese non ha mancato l’appuntamento relegando il compagno di squadra ad oltre 1”.

Un GP che vede nuovamente Bottas perdere la sfida col compagno di box, pagando un distacco importante, anche se da seconda guida sta portando a termine il proprio “compitino” ovvero togliere punti al suo diretto avversario Sergio Perez. Più di questo non riesce a fare al momento.

Gara capolavoro di Leclerc, protagonista di una partenza stratosferica in cui ha avuto la meglio proprio sul finlandese portando al traguardo, in quarta posizione, una Ferrari in crescita che paga ancora circa otto decimi al giro rispetto alla Mercedes. Il monegasco ci sta mettendo molto del suo, come dimostra il distacco dal compagno.

Incredibile l’errore di disattenzione commesso in casa Alfa Romeo, durante il pit-stop di Giovinazzi. Un errore che difficilmente si commette nelle formule minori. In questa circostanza è stato commesso un errore sia nella preparazione che nel controllo del set. Inoltre non era pronto nemmeno il secondo set. E’ il festival degli errori, e sempre ai danni di Antonio. Dispiace perché aveva un ritmo superiore rispetto a Kimi e avrebbe potuto inserirsi nella lotta per la decima posizione.

Va in archivio un bel fine settimana, che oltre alla bella sfida Hamilton-Verstappen, ci ha regalato delle qualifiche molto combattute specialmente nel Q2 con quattordici piloti racchiusi in appena 1”.

Aspetto con ansia Montecarlo, dove mi aspetto tanti piloti racchiusi in una forbice di pochi decimi. Sappiamo quanto siano fondamentali li qualifica tra le stradine del principato.

Gian Carlo Minardi

Primo podio in Junior per Thomas Baldassarri ad Adria

Primo podio stagionale per Thomas Baldassarri. Alla sua prima stagione in Junior ROK, Thomas ha conquistato il secondo posto in gara-2 all’Adria International Raceway nel secondo appuntamento del Campionato Italiano ACI Karting.

In qualifica conquista la pole position, confermata dopo le due manche eliminatorie concluse con un quarto posto ed una vittoria. In gara-1 Thomas taglia il traguardo al secondo posto festeggiando così il primo posio dopo solamente due racing weekend in Junior.

 

F1 | GIAN CARLO MINARDI “NORRIS-MCLAREN LA SORPRESA DI QUESTO INIZIO DI STAGIONE”

Salutato il Portogallo, la Formula 1 si è trasferita velocemente in Spagna. Diversamente dal passato quest’anno il circuito di Barcellona non ha ospitato le prove invernali ed essendo una pista tosta potrebbe mettere alla frusta macchine, piloti e gomme.

Arriviamo al Montmelò dopo tre gran premi molto interessanti, dettati certamente dalla supremazia Mercedes, ma con una Red Bull che sta provando a rendergli la vita più difficile. Mi auguro che questa lotta possa durare fino alla fine della stagione e che possano ancora farci divertire. Entrambi i team vogliono ottimizzare ogni singolo punto, come successo negli ultimi tre giri a Portimao con la sfida tra Bottas e Verstappen per aggiudicarsi il punto legato al giro più veloce. Si sono presi un bel rischio, sia loro come piloti che il team col lavoro dei meccanici. Un cambio gomma è sempre un momento di alta tensione.

INIZIO SORPRENDENTE DI MCLAREN. Norris e la McLaren sono senza alcun dubbio la conferma più importante di questo inizio di stagione. Lando si sta mettendo in grande evidenza sia in qualifica che in gara e la McLaren si è adattata molto bene e velocemente alla nuova motorizzazione Mercedes, passaggio non così scontato avendo conservato circa il 75% del telaio 2020.  Al momento li vedo subito alle spalle di Mercedes e Red Bull. Molti altri piloti stanno alternando belle prestazioni a gare più opache, come Ocon.

COMPATTAMENTO A META’ GRUPPO. Siamo solamente al quarto appuntamento di una stagione molto lunga e ancora con diversi nodi da sciogliere dettati dall’emergenza sanitaria mondiale. Alle spalle di Mercedes, Red Bull e McLaren, c’è un bel compattamento tra i team di seconda fascia, tra i quali è capitata anche la Ferrari.

Gian Carlo Minardi

F1 | GP PORTOGALLO, IL PUNTO DI GIAN CARLO MINARDI “BOTTAS SI CONFERMA SECONDA GUIDA”

Un Gran Premio che ha tradito le attese regalandoci l’emozione più bella solamente a tre giri dalla fine con la sfida tra Bottas e Varstappen per il punto aggiuntivo del giro veloce. Sfida vinta dal finlandese, anche se trovo assurdo aver tolto il tempo all’olandese. Complimenti ad entrambi i piloti, ma anche ai meccanici. In questo contesto non è facile mantenere la freddezza necessaria poiché basta un “battito di ciglia” per vanificare tutto il lavoro.

Il Portogallo conferma che la battaglia sarà tra Mercedes e Red Bull, con gli uomini di Toto Wolff ancora in vantaggio soprattutto con Lewis Hamilton poiché Bottas, per l’ennesima volta, ha dimostrato di essere una seconda guida.

Da parte sua la Red Bull sta provando ad annullare il gap coi campioni in carica. Si conferma ottima la scelta dei piloti poiché sia Max che Sergio hanno ottenuto il massimo dalla macchina, così come ottima è stata la strategia dove hanno tentato il tutto per tutto con Perez tenendolo in pista il più possibile.

Ottimo il GP da parte di Norris ed Ocon che hanno dimostrato di essere il futuro di questa categoria. La Ferrari ha perso la sfida diretta con la McLaren, chiudendo al sesto posto con Leclerc e alle spalle di Lando. Peccato per Sainz che, al rientro della safety-car, ha perso diverse posizioni non riuscendo a ripetere l’ottimo start. Una Ferrari che ha pagato costantemente un divario compreso tra i 5-7 dec al giro rispetto ai primi.

Bella gara anche da parte del due volte campione del mondo Fernando Alonso. Protagonista di una qualifica non perfetta, ha recuperato numerose posizioni chiudendo alle spalle del compagno contribuendo a portare punti importanti all’Alpine. Un punto anche per Alpha Tauri, grazia la decimo posto di Gasly. Su una pista non favorevole, cos’era emerso fin dalle prime prove libere, rappresenta un risultato positivo oltre a proseguire il trend positivo.

Tra una settimana si torna a correre, arrivando in Spagna.

Gian Carlo Minardi